News & Media

Il potenziale dei Big Data per un retailer spagnolo: intervista a Michele Isonzo di AKi Bricolaje España

Abbiamo intervistato Michele Isonzo, Information Management and Big Data Manager, AKI Bricolaje, Gruppo Adeo, il quale parteciperà come Speaker al ns evento “Big Data & Analytics nel Retail” del prossimo 27 giugno, a Milano.

Michele, 35 anni, italiano, Ingegnere dell'Informazione , vive a Madrid da 12 anni e da 11 lavora nell'area Business Intelligence e Big Data, passando per diverse multinazionali come Vodafone, Cepsa, Yellow Page , fino a ricoprire la funzione di Information Management and Big Data Manager, presso Aki Bricolaje, del Gruppo Adeo.

I retailer spagnoli hanno iniziato con largo anticipo a personalizzare la relazione con il cliente attraverso i big data. A suo avviso quali settori del retail spagnolo (food/fashion/ tempo libero etc) hanno sfruttato prima e al meglio quest’onda?

Premetto che non conosco personalmente le cifre del mercato italiano però, confrontandomi con colleghi della mia stessa azienda sul territorio italiano, risulta evidente come le soluzioni tecnologiche in Italia per i BigData fossero fattibili (nel 2015-2016) solo per le grandi aziende, escludendo il mercato delle PMI.

Il mercato spagnolo dei Big Data è un mercato in crescita esponenziale dal 2015; nel 2017 e 2018 il mercato cresce dell’11% (secondo i dati IDC). L’impulso principale proviene dal settore retail e banking, dove il mercato spagnolo è leader con due grandi brand a livello europeo: Inditex e Santander. Il settore dei Big Data in Spagna è consolidato non solo per le grande aziende ma anche per le PMI. Nel 2017 il 77% delle aziende li aveva introdotti e il 37% aveva già un progetto operativo.

Su quali progetti relativi ai big data state avendo maggiori soddisfazioni anche in termini di ROI in Aki España?

Attualmente abbiamo diversi progetti attivi con uso di dati massivi con tecnologia big data. Il ritorno maggiore è sull'utilizzo di questa tecnologia per segmentare i clienti target di alcune comunicazioni/promozioni specifiche per determinate categorie di clienti, scelti accuratamente in modo da poter personalizzare al massimo l'offerta in base al loro customer journey. Ciò ci permette di comunicare in maniere più efficiente: si comunica solo ai clienti realmente interessati all'offerta, riducendo così i costi della comunicazioni e aumentando il ritorno della promo in questione.

Il prossimo 27 giugno sarai speaker al ns evento “Big Data e Analytics nel Retail”, a Milano: cosa speri di portarti a casa dall’evento?

Senza dubbio spero sarà una grande esperienza. Non vivo in Italia da molto tempo, motivo per il quale spero di poter cogliere nuove idee e conoscere le esperienze di altri retailer del mercato italiano. Questi eventi sono sempre un'ottima occasione per condividere esperienze, progetti e nuove iniziative e perché no, qualche nuova collaborazione